Un regalo firmato Brunello Cucinelli ai nostri Fratellini di Operazione Fratellino

Ripercorro, dentro di me,

tutto il cammino percorso per giungere alla spedizione di tre grossi pacchi destinati a

70 (settanta) bambini rumeni di cui ci prendiamo cura da tempo attraverso 

Operazione Fratellino.

Altri scatoloni abbiamo iniziato ad inviarli, uno alla settimana, ai nostri piccoli fratellini dell’orfanotrofio HOLA, in Uganda … 

“Quel dito di Dio puntato dietro la schiena, che impedisce di fermarsi”, di cui il nostro padre spirituale ed iniziatore della Comunità Magnificat, Tarcisio, ci ha lasciato memoria, l’ho riconosciuto in tante braccia e cuori che hanno fatto sì che questo progetto portasse frutto.

Trecento, con esattezza, i capi d’abbigliamento che l’azienda Brunello Cucinelli ha deciso di donarci, trasformando una difficoltà riscontrata nelle vendite durante il periodo di pandemia in un’opportunità per chi ne avesse davvero bisogno. Non uno in meno, non uno in più. Il numero preciso per permettere a ciascun bambino di OF Romania e OF Uganda di ricevere il proprio regalo di Natale. Nessuno resta fuori grazie alla bontà di Dio. 

La generosità di un ricco imprenditore, la familiarità di Rosie (l’addetta al progetto Cucinelli for Humanity ) con cui mi sono interfacciata, la grande disponibilità di Oreste, il cuore di Elena e Rosa nel cercare un ponte di comunicazione con l’azienda, Pier Giovanni e Massimo – della Segreteria OF  – con la loro solarità … ognuno è stato fondamentale con il proprio contributo. Quando si cammina e si costruisce “con Gesù e su Gesù” ci si sente tutti utili e tutti alla pari! Anche Padre Victor e Agneza a Bucarest e Padre Emmanuel a Kichwamba, i quali hanno iniziato la distribuzione tra i nostri piccoli destinatari.

Questo regalo sotto l’albero non stravolgerà certamente le difficoltà che essi continueranno a fronteggiare nella vita, ma senz’altro accenderà un sorriso in più sui loro volti e nel loro cuore. E tutto questo a noi basta per desiderare di continuare a metterci in gioco per loro ed al loro servizio, ancora e ancora.

Buon Natale, fratellini..!
Alessandra Burchia